30 maggio 2009

Nessuno escluso...




Se ne approfittano! Tutti!

28 maggio 2009

Amorevoli cure e premure


Papà : Be allora Ciao!
Io : Pà...pà..papàà!?
Papà: Si dimmi
Io : Mi vuoi bene?

...................Silenzio...................

Papà : Tiu ce dei? ( tu che ne dici? )
Io: Ma una volta tanto mi vuoi rispondere?
Papà : Ed ti rispondo così , "Tu che ne dici?"
Io: Non mi devi rispondere con un'altra domanda, mi devi risponde si o no!

...................Silenzio......................

Papà: Sempre come dici tu,dobbiamo fare tutto quello che dici tu, sempre come vuoi tu...

..............Proseguono ingiurie e accuse reciproche.............

Papà: Che vuoi parlare con tua madre, aspè mo te la passo!
Mamma: Ehy!
Io: Ehy!
Mamma: E allor?
Io: Be senti per favore, fammi chiudere che è meglio! Ciao Cia cia!


Non c'è niente di più bello del calore di una madre e di un padre!


Nota : Mio padre non mi dice mai che mi vuole bene, non mi abbraccia e se mi avvicino per baciarlo si scansa, si scansa sempre..e a me la cosa urta parecchio! Ma parecchio assai!

25 maggio 2009

Compiere 26 anni, dimostrarne un paio in meno e sentirsene 120

Ventisei anni fa, più o meno a quest'ora a mia madre le si stava contorcendo tutto l'apparato riproduttivo.
L'evento era previsto per il 28, ma io il 25 stufa della situzione ho avviato le pratiche e via che sia nasce.
Mamma era sola in casa, affannata chiamò mio padre, il quale corse subito dalla sua amata.
Una corsa verso l'ospedale, fu allertato anche il ginecologo di fiducia, un tale col parrucchino,
parruchino vero, non sto scherzando ( esempio ). Il caso richiedeva il ricovero immediato!
I miei non sapevano cosa aspettarsi, se una femmina o un altro maschio..perchè diciamocela tutta
io ho sempre avuto grande pudore delle mie parti intime e appena parrucchino iniziava a smanettare con l'ecografo io mi rigiravo nel mio stupendo liquido amniotico e mostravo spalle e popò! La fragolina mai!
I dolori si fecero insistenti di più, di più, di più, e sempre di più!
Lo squadrone si organizzò, i miei fratelli furono spediti a casa di una zia (poveracci!), mia nonna e altre zie furono mandate a vegliare i dolori atroci di mia madre, mio padre fece quello che un padre fa in queste occasioni : aggirarsi come un'anima in pena per l'ospedale!
Ore undici di sera, l'ora è giunta , i tempi sono maturi e parrucchino impugna il bisturi e incide.


La luce! E' troppo forte! Cosa vuoi da me, oh tu luce meschina?
Freddo, freddo, sento freddo intenso!
E quest'aria mi brucia i polmoni!
E' tutto diverso...mi manca gia l'utero!
Sono spaesata!
Allarme, allarme!
Ora..quasi quasi...piango! Si ora piango! E' l'unica cosa saggia da fare!

Parrucchino : " E' una bella bimba e sta bene, sentite come urla "


Oddio un uomo col parrucchino mi sorride, cosa vuoi da me? Non ci trovo niente da ridere!
Oddio che sensazione di appiccicaticcio, fatemi un bagno presto, sono impresentabile!
E in testa cosa ho? Sangue? Ma noooooo mi incolla tutti i ricci il sangue!
E cosa è questa roba che vien fuori dal mio sederino!? Orrore!

Aaaaaaaaaaaaah gia non mi piace questa vita!


Mi lavarono, mi profumarono, mi vestirono e mi presentarono ai miei genitori, mamma e papà, papà e mamma!  Estasiati dinanzi a cotanta bellezza : il faccino dolce  le guanciotte rosee e la folta chioma riccia e scura!
"E' una femmina!!" , dissero a mia madre..mia madre (che tanto ci sperava) fece segno di si con la testa, sfoderò un sorriso di circostanza ma in cuor suo non ci credette, pensava la stessero prendendo in giro!
Solo quando mi tolse il pannolino, gioia delle gioie, si rese conto che la fragolina era al posto suo: Si ero una femminuccia! Ora la cosa era ufficile!
Al secondo giorno ho gia cominciato a dare sengni di squilibrio: ancora non smettevo di piangere, ed ero parecchio testarda nei miei strilli! Mattino, pomeriggio, sera e notte! Una stacanovista dello strillo!
I giorni passarono e mia madre fu dimessa, il reparto esultò e fummo cacciate al grido di  : " Meno male che te ne vai tu e tua figlia! "
Così,in questo preciso modo iniziò la mia vita....




P.S.
Il pianto non cessò, mai!
Una volta a settimana mia madre mi  infilava la supposta del miracolo ed io dormivo e lei pure...!
Una volta alla settimana!



Happy Birthday to me!

21 maggio 2009

Caro utente anonimo ti scrivo....





Io non dico nulla ..... se così fosse, il messaggio terminerebbe qui! Disgraziatamente però continua!
Quel che ti ho detto in precedenza è sempre valido....cioè?
Aggiungo solo che nn verrò più nel tuo blog....non so se riuscirò a superare questo inaspettato dolore! Forse mi taglio i polsi e per essere sicura del risultato, anche le caviglie!
Perchè mi innervosisce sapere che una che sa di sbagliare a ingozzarsi come una vacca, continua a farlo...anche tu non sai scrivere eppure ti ostini a farlo! Come la mettiamo?
E a cercare supporto nel web.... se il web sei tu, butto subito il computer nel primo pozzo senza fondo che trovo!
Ciao e buona vita grassa...grazie e altrettanto!

                                                                                                                                    Distinti Saluti
TUA VACCA
                                                                                                                                                            
(Clicca sulla firma, avrai per sempre un ricordo di me)        

20 maggio 2009

Puff! Puff!

Stasera dopo cena, mentre correvo a chiudermi in camera per mangiarmi un muffin al cioccolato che ho comprato stamattina insieme a due pezzi di focaccia, una coppa di budino al cioccolato, un barattolo di gelato, pane e cereali al cioccolato (la focaccia e il gelato gia sono un lontano ricordo), dicevo, mentre correvo in camera, mentre scartavo quel muffin mi sono fatta pena. Grande e grossa eppure dominata da impulsi primordiali e sbagliati! Pena! Immensa e disarmante pena!
Poi ho preso il telefono e ho chiamato mamma che mi ha parlato di un negozio e di prove di vestiti;
di mia cognata (che prova ripudio nei miei riguardi) che volteggiava in abiti da 400 euro l'uno,
indecisa su quale portarsi a casa, e mi parlava di tulle , di pizzi e pois, mi parlava di roba da donne!
In quel momento memore di una vita di frustrazioni, e di una mattinata passata in un centro commerciale
alla ricerca del regalo migliore, tra scaffali pieni di desideri irrealizzati, memore di sguardi
strani, indiscreti, sconcertati, dicevo, in quel momento mi è venuto un magone al cuore, allo stomaco, al ventre, all'anima, un pianto che non esce più stanco com'è pure lui, in quel momento ho desiderato ardentemente con tutte le mie stanche forze di sparire!

Puff!

..........

Pufff!






P.S.
Amici miei, vi ho abituati bene, e da me vi aspettate (forse) post ironici e divertenti e ci saranno, come ci sono stati! Vi racconto sempre quello che porto nel mio strano cuore, a volte ci trovo ironia, a volte riflessioni, a volte sorrisi, a volte solo un pensiero triste! Il mio di cuore è fatto cosi!
Perciò per questa volta risparmiatemi commenti del tipo "brutta minchiona datti una mossa, dipende tutto da te" ....no, no, non voglio neanche la vostra pietà, o come si chiama? .... Ah si compassione!
Non cerco compassione e non cerco stimoli o scuotimenti vari di budella incasinate gia per i fatti loro!
Se vi viene da fare un commento ed esso rientra in una di queste due categorie per favore, per questa volta
astenetevi! Il mio cuore non sopporterebbe! Anche questa! Oggi!

17 maggio 2009

Felicità

Io : Anche "intervista col vampiro" è un bel film!

MP : Aaah quello con Tom Cruise?

Io : Si, Tom Cruise, Brad Pitt e Suor Eliana!

15 maggio 2009

14 maggio 2009

:(

Oggi mi vien solo da piangere! Ma non so fare più nemmeno quello! E la rabbia prende il posto del pianto!

13 maggio 2009

Diffidenza (per fare prima enza)

Il fatto :

Memore della promessa che mi sono fatta ieri, stamattina sono uscita a fare due passi.
Stavo andando in libreria a comprare qualcosa per il compleanno della mia amica , quando vengo fermata da un ragazzino.

Ragazzino : Scusa hai un attimo!
Io (che di solito mi pare brutto non ascoltare la gente) : Dimmi!

Si presenta e mi stringe la mano

Ragazzino : Tu hai pregiudizi verso i ragazzi come me cresciuti in una casa famiglia senza mamma e papà?
Io (stupita): Scusa e perchè dovrei avere pregiudizi?!
Ragazzino : Tu ce li hai la mamma e il papà?
Io : Si.
Ragazzino : Sei fortunata!
Io : Eh si!
Ragazzino : sei mamma?
Io : No.

Comincia ad avere un atteggiamento molto viscido.

Con la coda dell'occhio vedo che ha una cartelletta con dei mini dipinti ed io mi dico, ecco ora mi da due cartoline io gli do tre euro e Amen!


Ragazzino : Di dove sei?
Io : Sono di...
Ragazzino : Io sono nato li vicino. Sei fidanzata?
Io : No.

Mi si avvicina sempre di piu, sempre più viscido.

Mi molla queste tre carte ed io per mettere fine a questa cosa imbarazzante gli  dico :

" Embè quanto ti devo dare?"

Ragazzino : Accettiamo anche coccole come pagamento!

Io : Va bene  dopo ti mando qualcuno.

Ragazzino : Che sei un magnaccia?!

Io : No

Ragazzino : Guarda siamo stati al motor show ecc ecc ...24 euro!

Io (nella mia mente) : Ce deeeeeeeee ca vu?

Io (parlando a lui) : Senti ti chiedo scusa ma sono tanti soldi e non posso!

Ragazzino: Dai ti prego aiutaci!

Io : No guarda ti chiedo io aiuto, mi dispiace ma proprio non posso!

Ragazzino : Non ce la fai neanche a raggiungere 20 euro?

Io : Guarda vorrei aiutarti ma i soldi mi servono per vivere!

Ragazzino : Non ne riesci a prendere neanche una con 8 euro e un bacio?

Io (infastidita) : Va be dammene una.

Estraggo la 10 euro, e do definitivamente l'addio ai due euro di resto.

Saluto e cerco di andarmene.

Ragazzino : Aspetta e il bacio? Ti posso dare un bacio?

Madonna del Carmine tutti io li trovo?

Gli porgo la guancia e lui baciandomi mi dice "ma io non intendevo un bacio sulla guancia"

Sorriso di circostanza e tentativio di smollare il tizio che però non demorde e mi resta visciadamente vicino!

Ragazzino : Ma non ti piaccio? Non mi trovi fisicamente attraente?

Io : Ma guarda sarai pure un bel ragazzo ma non mi pare il caso !

Ragazzino : Aspetta ma perchè fai cosi?

Io : Senti lasciami perdere e trovati una bella ragazza!

Ragazzino : Perchè tu non lo sei?

Io : No

Ragazzino : E chi te lo ha detto?

Io (stizzita) : Tra l'altro sono molto più vecchia di te! Scusa secondo te quanti anni ho?

Ragazzino : 20

Io :  Ma ne ho 26! Tu quanti ne hai?

Ragazzino : 19

Io : Ecco appunto!

Ragazzino : Ma che importa?

Io : Senti scusami ma sono io che non ho la testa per queste cose! Ho altri pensieri per la testa! Ti saluto!

Ragazzino : Aspetta un' ultima cosa.

Io (che ancora mi pare brutto non dare ascolto alla gente) : Dimmi!

Ragazzino : Però mi devi rispondere sinceramente!

Li onestamente ho pensato, ora mi chiede "Sei vergine?"

Ragazzino : Ma tu faresti l'amore con me?

Io (sconcertata) : No.


E li le nostre strade si sono finalmente divise


Analizziamo la situazione:

Io credo che mi abbia preso in giro! Paraculato ecco! Per spillarmi soldi! Probabilmente fa sempre cosi!Con tutte!
E' vero anche che faccio diffidenza  di secondo nome.
Mi rendo conto di avere nei confronti del mondo e soprattutto nei confronti dell'altro sesso un atteggiamento di totale chiusura.
Trovo impossibile che un essere umano di sesso maschile  possa provare attrazione per me (e se la prova mi dico che non sta tanto bene di testa e che si da poco valore se si accontenta di una cosi)
Se qualcuno fa un apprezzamento penso automaticamente e con assoluta certezza che mi stia prendendo in giro.
Diffido degli uomini, perchè credo possano portarmi solo sofferenza e umiliazione!
Mi capita sempre così, quando qualcuno tenta di avvicinarsi !
Forse semplicemente non lo fanno nel modo giusto, molto più probabilmente ho una qualche malattia !

Per favore chiamate qualcuno e debellatela!

Fatto sta che me ne sono andata tutta stranita, in libreria mi girava perfino la testa, mi sono sentita presa fortemente in giro con il solo scopo di fregarmi soldi!

E quei dieci euro non me li scorderò mai più! Dieci euro ma ci rendiamo conto?

11 maggio 2009

LE NEWS








News 1. Ieri sono tornata nel paese di Cuscì dove studio, si va beh studio, diciamo dove per 4 anni ho fatto finta di studiare ; fra qualche settimana mi vengono a prendere e me ne torno definitivamente a casa.
Ora sono qua tipo in vacanza, tipo in villeggiatura va. Con le pinne fucile ed occhiali!

News 2. Appena ho aperto la porta della stanza ho avvistato sulla scrivania un uovo di Pasqua..e madòòò..mi sono promessa e ripromessa di aprirlo il più tardi possibile!
L'ho scartato esattamente alle due e mezza di oggi, lunedi' 11 maggio.

News 3. Volevo iniziare a tenermi leggera (ora che posso decidere io cosa e quando mangiare), mi sono fatta un pranzo discretamente leggero, questo


Due fettine di vitello fatte in padella senza olio solo con le erbe aromatiche, mezzo finocchio lavato e mangiato, un pezzo di pizza (ooooh mi era avanzato da ieri e dovevo eliminarlo) e un'arancia.
Insomma non c'è male, peccato che poi ci abbia dovuto mettere del mio : uno yogurt alla fragola, due merendine e un pezzo di cioccolata!

News 4. Stamattina mi sono pesata e il risultato è questo :



News 5. Sono triste e spaventata! Ma questa una novità poi non è!


News 6. Ieri sono finita in prima pagina, ma cosa avete capito?!........la prima pagina di splinder (cosa molto rara!)


Io sono quella sulla bilancia!




Passo e chiudo!




P.s.  E dall..è inutile che vi mettete a cercare  Cuscì che tanto è un nome di fantasia...oh vi si deve dire proprio tutto!!
        
  


7 maggio 2009

L'UMILIAZIONE DEL GIORNO ....

Premessa : fra qualche mese devo prendere parte a due matrimoni, ne farei a meno, ma non mi è proprio possibile.


Stamattina :

Ore 9.00
Mi infilo in un paio di pantaloni nuovi, tipo jeans ma neri, metto su una camicia..la meno peggio, nonchè l'unica.
Inforco le scarpe da ginnastica, metto la tracolla, la sposto verso dietro nella vana illusione di coprire
quell'immensità che è il mio culo, prendo il giaccone dall'attaccapanni e me lo metto sul braccio, che poi incrocio sull'altro
in modo da sembrare una che è uscita col giaccone addosso e che poi sorpresa dal caldo è costretta a portarselo in grembo...in realtà quel
giaccone ha la sola funzione di coprire quel grembo ingombrante, ancor prima di uscire di casa.


Ore 9.30
In macchina io, e i miei andiamo a prelevare mia cognata che ci porterà in un bel negozio!
(mia cognata, per sua costituzione, peserà a stento 50 chili). Nel tragitto comincio a innorvosirmi,
i pantaloni me li sento stretti, quasi mi tolgono il fiato e mi limitano i movimenti, la cammicia va tirata un po li e un po la
affinchè non sembri sul punto di esplodere.
Alle 10 ho gia voglia di morire!!!


Ore 10.10
Varchiamo l'ingresso di questo negozio, piccolo eppure affollato! Tante signore commesse e una donna che sfila
con un abito tutto elegante.


Commessa : "Prego"
Madre : "Vorrei un vestito per una cerimonia niente di troppo vistoso, semplice ..che il mio problema è qua...." e comincia a mostrare i punti critici!

Entrambe si chiudone in uno sgabuzzino e dopo un po ne esce mia madre con addosso un bel vestito, su cui tanto per gradire
ci hanno schiaffato una rosa!

"UUUUUh ma che bello e ti slancia.."

Mia madre che è pure lei grassa si sentiva meglio di Naomi Campbell! Che gioia entrare in un negozio e trovare alla prima botta
un vestito cosi bello e della taglia giusta, anzi no, serve una mezza taglia in piu e signori e signore loro ce l'hanno.

Si richiudono altre due o tre volte nello sgabuzzino ma il primo vestito è a detta di tutti il migliore.

Ok é fatta.

Ora....

(qui ho desiderato che il tempo si fermasse per sempre e una volta per tutte)


Ora, dobbiamo vestire la ragazza....

Commessa : Che taglia porti?
Io : non lo so

e per la cronaca gradirei non saperlo

Ci chiudiamo nello sgabuzzino e a me cominciano a girare vorticosamente le palle, io che non mi faccio vedere nuda neanche da mia madre vedo la commessa che entra con me e mi dice spogliati...

mi infilo un paio di pantaloni, la commessa stringe e accorcia infilando spilli a gogo, mi fa mettere delle
scarpe infide e cattive di quelle appuntite e col tacco a spillo che sento tremolare sotto di me.

mi infila una canotta e sopra un kaftano, un nuovo modo new age per chiamare la vecchia casacca! La famigerata e da me odiata casacca!

Esco dallo sgabuzzino,  e ai miei genitori sembra di vedere la Madonna a me e a mia cognata non ci convince tanto questo completo (del cazzo aggiungerei io)..non sembro io,cioè  sembro un po
la zia di me stessa! Le commesse tutte li a dire : "eeeeeh ma questo è un modello giovanile! Va per la maggiore..."

Capirai tirano l'acqua al proprio mulino.

Ma sì, misuriamocene un altro.

I pantaloni sono sempre quelli dritti, morbidi, neri che sembro un rettangolo tendente al quadrato;  A quel punto la commessa arriva con il mantello di batman :
una maglia nera con le maniche che non erano maniche ma proprio ali, nella parte di sotto non erano chiuse ma tutte aperte fin sotto l'ascella, praticamente una pezza nera appoggiata sulle braccia e con
 al collo una fila di pietre grosse e false come Giuda.

Esco e c'è una faccia generale di ripudio, mi guardo allo specchio e mi ripudio anche io (nello sgabuzzino non c'era lo specchio).

Cognata : ma non ci sarebbe qualcosa di più colorato?

.......

E' la volta di una maglia smanicata

Io : "Ehy mai io non voglio andare con le braccia di fuori, assolutamente".

Commesse : "Si troviamo un giacchino, uno scaldacuore, un bolerino"
e mi escono la giacchetta di mia madre quando era giovane!

Che imbarazzo stare li, sotto gli occhi di tutti con queste braccia mastodontiche e questo fisico a pera marcia!

Più io mi ritraevo verso il camerino più tutti mi invitavano a farmi avanti, c'è stato anche l'invito a fare una mezza sfilata da lì a qui, che io ho caldamente declinato..gia mi sentivo un porco col tutù e in più i piedi a causa delle scarpe cominciavano a spappolarsi!

E' il turno di una maglia tipo centrino centrotavola di cotone nera e dorata che aderisce alle braccia ed è piu larga al bacino
che credetemi sulla parola è una roba immensa.
Questa è la maglia che va per la maggiore, tutti la lodano e la esaltano, ma io mi sento nuda.


Arriva il tempo della camicia di seta viola....sembro una pera moscia e il lucido evidenzia i rotoli di grasso

Lo sconforto è totale.

Arriva una camicia di seta rossa con sotto una canotta nera...è l'unica cosa in cui mi sento un po a mio agio! Ma non ha niente di speciale!

Proviamo ancora un altro kaftano tutto colorato, e una maglia aderente aderente che quando me la sono messa ho supplicato la commessa di non farmi uscire dal camerino

Commessa : Ma se non ti vedi, come fai a dire che ti sta male?

Io : E no lo so gia (ma scusami ....se a malapena ci entro e sto tessuto fa uscire tutti i taralli di fuori  come vuoi che stia?)

Le forze sono ormai quasi nulle..

Le commesse che entrano ed escono dallo sgabuzzino,
la porta dello sgabuzzino nonostante le mie manovre per richiuderla è sempre aperta,
le commesse (tutte abbastanza signore) che mi dicono: "Sorridi, sorridi, con quel faccino che hai devi sorridere
ma perchè non sorridi?" Mosse a pietà mi dicevano : "Tu vieni da noi che ti vestiamo! Non ti preoccupare, te lo dico come una mamma
se stavi male io stessa non te le facevo comprare"


Ci siamo accordati, per il primo completo e la camicia rossa ..

Esausta torno nel camerino a vestirmi con i miei abiti e pure in quel momento sbuca la faccia di mia cognata che dice : Allora che dici?

Che umiliazione! Che umiliazione!
A questi matrimoni volevo andarci bella decente  e invece noooo sarò il solito tendone da circo!

Invece che una ragazza sembrerò una signora, anzi no una ragazza-signora disturbata di mente!

E tutti che diranno : Ma cher ci è? Ma è normol?

Ore 13.30
Esausta, con i nervi distrutti, salgo le scale di casa, e  penso che sarà dura da digerire.


Il festival dell'umiliazione ha aperto i battenti!

5 maggio 2009

Stati d'animo....







...........






!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

3 maggio 2009

Cassetti

Oggi ho pulito un po la mia camera.
Gli armadi sono pieni di roba che non metto da anni : indovinate perchè?
Gli oggetti inutili poi si sprecano!
Comunque, mentre spolveravo mi è venuta la felice idea di sistemare i casseti. In tutto sono 4 ma al secondo mi sono fermata!
Allora nel primo cassetto ci stanno
 - mutande di quando avevo 12/13 anni (non usate...daiii...nuove)! perchè le tengo?! Non so un giorno potrebbero tornare utili. anche se vistosamente taroccate
- gioielli vari (un bracciale nero, una collana, il bracciale della tiffany pagato 70 euro e mai messo, un anello prezioso, un anello enorme e poco prezioso, un paio di orecchini assurdi, un bracciale di bottega verde)
- i top che usavo prima di usare il reggiseno (ancora? non usati...NUOVIII)
- il mio primo reggiseno (si quello è usato!)
- un porta cellulare che mi hanno regalato ma io non ho mai usato e vedete voi il perchè
- e poi queste :


si sono carte di cioccolatini, e le dovete moltiplicare almeno per due visto che sono appallottolate l'una nell'altra.

Passiamo al secondo cassetto, in cui ci ho sempre tenuto, carte, cartacce, agende, penne..
Va beh degni di nota sono solo questi :



Li ho presi da internet qualche anno fa! Come vedete è una vita che sono in lotta col peso!

Ai prossimi cassetti!