22 agosto 2009

Storie di mutande







Entro da Tezenis che mi serve un reggiseno che quelli che ho si stanno lentamente autodistruggendo.
Comincio a dare un'occhiata a destra e a sinistra, purtroppo il negozio è vuoto e quindi la commessa ha occhi solo per me...mi osserva come se avessi la faccia di una che da un momento all'altro si infilerà nella borsa una manciata di perizomi e quel pigiama con le pecorelle.
Va be, prendo tre modelli diversi e mi dirigo verso i camerini, la commessa pensa che stia andando in cassa e mi dice : "Vanno bene quelli?" Certo che no. Chiedo se è possibile provarli e quella acconsente. Mentre sono mezza nuda in camerino arriva un fattorino con dei pacchi, e dove li deposita secondo voi? Ovvio, davanti al mio camerino...così sono costretta a sorbirmi tutta una diatriba su due scatole di grucce che nessuno vuole, che mi vien voglia di uscire con il solo reggiseno addosso e di dire : "Siete crudeli, ma cosa hanno fatto queste grucce che nessuno le vuole? Datele a me bast ca n spcciam! (Traduzione: l'importante è mettere fine a questa storia)". Esco dallo sgabuzzino, la commessa è nell'angolo opposto al mio e appena mi vede  mi urla : "Allora come ti vanno? Bene? " Il fatto è che mentre stavo provando i reggiseni il mio sguardo è scivolato inesorabilmente dal petto alla panza catturato dalle sue dimensioni e dalla sua forma e quindi da quel momento in poi non ho più prestato molta attenzione a quello che mi stavo mettendo addosso. Comunque ci entravo, non mi facevano le tette a punta e ciò deponeva a loro favore.. Va buo alla fine scelgo quello che mi ha convinto di più e mi dirigo alla cassa e dico alla commessa:"prendo questo"....e quella mi fa: "basta cosi? o ci vuoi abbinare lo slip?"
Mi guardo attorno per accertarmi di non essere su scherzi a parte e penso : Santo Iddio ci manca solo che io e te ci mettiamo a cercare in mezzo a tutti questi triangolini di stoffa una mutanda che mi entra...si farebbe notte e tieni presente che sono le dieci di mattina! Rispondo : "no grazie" ed esco.
Ora non mi resta che aspettare la nuova edizione di scherzi a parte per vedere come vengo in tv, e se questa storia che la tv ingrassa è vera, allora amici miei sono spacciata!

18 agosto 2009

- 15






                

                      
Mancano ancora pochi giorni al primo matrimonio;
quello più importante;
quello a cui devo esserci per forza avendo legami di sangue con lo sposo;
quello in cui mi si chiederà più di una volta di posare per le foto ricordo, come se fosse un periodo da ricordare per me..i mu vogl scurdà ...e invece no rimarrà impresso per sempre su carta e pellicola;
veryfatgirl

17 agosto 2009

La vita grassa è lieta di presentarvi :


"IL SOGNO DI UNA BAMBOLA"

Ho sognato di percorrere una strada tortuosa, desolata e tutta in salita, era buio pesto e con me c'era una mia amica (che nella realtà non esiste), arrivate in cima invece di trovarci di fronte ad un centro commerciale brulicante di vita come ci aspettavamo, ci ritroviamo di fronte ad un bar per giunta chiuso..io e la mia amica decidiamo allora di riscendere e di ritornare a Cuscì.

Era sempre buio, ma un buio spettrale, due ragazzi hanno iniziato a fare gli stupidi inseguendoci e minacciandoci e in un turbine di caos sono riusciti a prendere la mia amica...

A questo punto seguono visioni di Cristo in mezzo alla neve e di bambini come fantasmi;
Io, riesco a scappare e a rubare una macchina cinese,che parla cinese, e che non so guidare;
riesco però a scendere giu nel paese..sono salva...a questo punto sale in macchina un uomo che ha visto tutto; ci sentiamo in colpa per aver abbandonato quella ragazza sulla montagna in preda a quella banda di disonesti, così decidiamo di risalire per vedere cosa succede;
L'impresa non è facile, la macchina a nostra disposizione è un modello sperimentale cinese, perciò non funziona come le nostre auto anzi non funziona come nessuna macchina al mondo, non ha neanche i pedali ed il volante sembra di gomma molle che si deforma ad ogni sterzata, per di più ci tengo a ricordarvi che parla e parla cinese...tuttavia anche se in mal modo riusciamo a risalire la montagna;
Ad un certo punto grazie ai fari accesi riusciamo ad intravedere una ragazzina, penso sia opportuno fermarci, è una ragazzina ed è tutta sola al buio in un posto deserto..anche se pure lei ha qualcosa di vagamente spettrale....rallentiamo e quella non solo non vuole essere aiutata ma ci dice che dobbiamo vergognarci perchè non riusciamo a combattere questo mostro che abita la montagna e che ha preso la mia amica ed altre come lei; (pare quindi che i ragazzi di cui sopra si siano trasformati in una entità assai malvagia); continuiamo a salire, tutto è sempre buio e desolato, cerchiamo di farci coraggio dicendoci che presto arriverà l'alba, ma la macchina è ingestibile, la paura è tanta e così decidiamo di ritornare al paese e aspettare che faccia giorno!
Di li non so come sempre per scappare mi ritrovo in una specie di magazzino pieno zeppo di manichini, tutti femmine, che non sono proprio manichini ma quasi statue di cera, sono bellissime e perfette: con i capelli neri un po bombati, oppure biondi con la frangia, il trucco impeccabile, le sopracciglia delineate, un filo di perle al collo e indossano dei vestiti stupendi, un po retrò, ma proprio per questo bellissimi...mentre mi aggiro per questi corridoi pieni di finte donne retrò e perfettissime mi rendo conto che pian piano stanno prendendo vita.. e che puntano tutte verso di me, tutte insieme, vogliono farmi del male, allora prendo una  mazza da baseball (che casualmente si trovava li)e comincio a picchiarle, prima una, poi un 'altra, con tutte le mie forze mi scaglio sulle teste di queste bambole assassine...
Mi stanno per circondare, ma prima che ci riescano  tento la fuga: mi infilo in un corridoio un po più stretto degli altri e dopo pochi metri in chi mi imbatto? Nel manichino di Audrey Hepburn, che come gli altri ha preso vita e si sta vestendo : calze di seta, perle attorcigliate al polso, un abito azzurro con la gonna farcita di tulle bianco, due gocce di profumo...non so perchè ma trasuda malvagità, come se stesse per compiere qualcosa di orribile....pare abbia un appuntamento col mostro della montagna, pare che accadranno cose agghiaccianti ora che si è risvegliata anche lei....Tuttavia Audrey vi assicuro conservava una grazia e una bellezza senza pari!


FINE







Il cast in ordine di apparizione



La strada di montagna


Il bar chiuso


Il male


La macchina cinese


La ragazzina che non voleva essere salvata


Le Barbie Silkstone nel ruolo dei manichini assassini

14 agosto 2009

PIU' EFFICACE DI UN LASSATIVO


Ieri sera come tutte le sere spengo la tv e metto su le cuffie, ma i Baustelle non hanno neanche il tempo di accennare le prime note , che avverto in me qualcosa di strano..

OH NOO, CI RISIAMO...

inizia il mal di pancia
poi la nausea
leggeri fremiti lungo il corpo
le gambe iniziano a muoversi isteriche
la testa mi gira pur stando appoggiata al cuscino
devo andare in bagno (insomma questo strizzamento di budella ha le sue conseguenze!!) però alzarmi dal letto mi terrorizza, potrei svenire
mi concentro, prendo coraggio e mi alzo, cerco di camminare senza perdere l'equilibrio e raggiungo il bagno
....
torno a letto
riaccendo la tv
cerco di distrarmi e di non assecondare i tremori
alla fine riesco non so come a rilassarmi e.....grazie a Dio passa e per questa volta mi posso dire salva!


8 agosto 2009

UN CONSIGLIO: NON ACCETTATE TARTINE DAGLI SCONOSCIUTI


Vi ricordate dell'influenza?
Bene, quando avete un minimo sintomo di influenza per l'amor del cielo curatevi, anche se non vi pare il caso. A me per esempio non pareva il caso e quell'influenza si è trasformata in una roba dolorosa e fastidiosa che solo grazie all'intercessione di SantoZimox sono riuscita a debellare (forse)...e comunque mi pare che dall'orecchio destro non ci sento più bene come una volta!

Quindi in questi giorni mi sono dedicata all'attività costruttiva per eccellenza: guardare la tv; così oltre alla consueta constatazione che viviamo in un brutto mondo mi sono anche resa conto che chi fa i palinsesti e ancor prima chi realizza certi prodotti ci piglia un pò per il culo!
Andiamo per ordine; martedi sera accendo la tv e mi fermo a guardare rai due, stanno dando Ghost Whisperer ,quella serie in cui la protagonista vede la gente morta che non riesce ad andare al Creatore perchè ha ancora qualche problema da risolvere sulla terra..quella in cui la protagonista nonostante il prolungato e continuo contatto con spiriti incompresi, incomprensibili e spesso violenti, mantiene sempre il solito ed impeccabile aplomb.... ecco quello li insomma!!
Ad un certo punto della serata però finalmente questa puntata di Ghost Whisperer finisce...oooooh siii...era ora! E adesso??Tranquilli inizia un altro telefilm.. uno nuovo!
Parte così la prima puntata di "Le visioni di Ellie", gia il titolo non mi convince...vuoi mettere con Ghost Whisperer e quanto fa figo quando lo dice quello della pubblicità? Non c'è paragone.

La cosa sorprendente è che passata mezz'ora dall'inizio ti trendi conto che è cambiato il telefilm, sono cambiati gli attori, è cambiata la scenografia..ma la storia è la stessa! Tale e quale a quella di prima!
Allora mi chiedo, tu produttore o chi per te, perchè senti questa necessità di fare un telefilm fotocopia? E soprattutto,non te ne vergogni neanche un po? Ti becchi l'appellativo di creativo e poi mi rifili una fotocopia? Io non so perchè abbiano fatto questo telefilm sapendo che c'è ne gia uno uguale in circolazione, però a me sembra che queste visioni, ad Ellie non la porteranno troppo lontano!

Vi racconto un pò la storia , per chi quella sera aveva di meglio da fare.
C'è questa Ellie, interpretata da questa attrice che sembra un ibrido, un esperimento genetico fatto partendo da una ciocca di capelli di lei e uno sputo di saliva di lei. Ellie è rimasta vedova dopo un incidente: lei guidava e il marito le stava accanto, vuoi però che mentre stavano a fare i piccioncini, sbuca una macchina dal lato del passeggero e si porta via il focoso e giovane marito!

Ellie continua a vivere, e riesce a realizzare un suo grande desiderio: aprire il museo del treno (sti americani sono fenomenali, in un niente e con un niente, ti mettono su un'attività... musei compresi). Durante l'inaugurazione del museo Ellie assaggia una tartina e dopo due secondi netti si accascia vicino ad un treno (vi prego di prestare particolare attenzione a questo passaggio: mangia una tartinella e sviene!) Solita trafila per il soccorso e si risveglia in ospedale da cui viene dimessa neanche dopo cinque minuti..appena fuori Ellie vede seduta su un prato lì vicino una bambina che piange, il fatto che abbia addosso un camice da ospedale e sia scalza passa inosservato ad Ellie che prima fa per andarsene e poi invece si avvicina e : "Bambinella, bambinella perchè piangi? Dove sono i tuoi genitori? Andiamo dai tuoi genitori?".
La bambina che con quei lunghi capelli neri mi ricorda qualcuno, ma non so chi,  dice di chiamarsi Tamara, e a quel punto mi diventa tutto inevitabilmente chiaro e mi rendo conto che chiunque stia vedendo come me quel telefilm adesso starà sicuramente pensando alla stessa persona a cui sto pensando io: Leeei !
La bambina piagnucola qualcosa e vuole essere accompagnata dai suoi genitori che sono in ospedale; arrivati al dunque Ellie spalanca la porta e cosa vede? Vede Tamara morta stesa sul letto e i genitori che piangono, Ellie si caga sotto (reazione più che comprensibile) e scappa!
Dopo Tamara è il turno di un ragazzo morto in Vietnam che la manda da sua madre e suo fratello a parlare per conto suo, e quelli non fanno una piega, non si spaventano neanche un pò e anzi le credono subito, roba che se succede al mio paese ti ritrovi quelli del centro di igene mentale sotto casa che ti intimano di scendere con calma e con le mani in alto.
Il ragazzo del Vietnam se non altro ha l'utilità di fare capire a noi spettatori e alla sciagurata Ellie che tutto ciò le sta accadendo perchè ha visto la LUCE, la famigerata luce che si vede prima di morire , in cui la protagonista del nostro telefilm non si è tuffata a pesce e quindi è ritornata indietro alla vita...ed ora per aver visto la luce le tocca di aiutare i morti in pena, che ci hanno ancora delle questioni scottanti da risolvere sulla terra! Io però vorrei farvi notare, che tutta questa storia inizia per colpa di una tartina! La sequenza è questa: mangiata tartina, shock anafilattico, grande luce, ritorno alla vita, visione dei morti turbati! E tutto ciò per una tartina minuscola!

Il telefilm continua col fantasma di una donna che vuole giustizia perchè secondo lei è stata uccisa dall'ex marito, che intanto si è ossigenato i capelli ed è scappato col figlio per non essere arrestato, marito su cui  Ellie nonostante la spaventosa capigliatura color paglia ci fa un pensierino; alla fine però si viene a scoprire che il colpo mortale è stato sparato alla donna non dall'ex marito ma dal fratello che ci voleva fregare la proprietà!

Alla fine finisce tutto a tarallucci e vino come al solito ma io ci tengo a ricordarvi che questa  qui vede i morti perchè si è mangiata una tartina!
Una tartina capite?!

La serata prosegue allegramente con un altro telefilm, "Super natural" però quando mi rendo conto che l'andazzo è sempre quello: morti che si ribellano, mostri non meglio identificati, favole che diventano incubi nella realtà, spengo la tv perchè tanto di demoni ho gia i miei, che mi bastano e avanzano!


Agiornamento del 9 Agosto 2009:
Ho appena scoperto che si trattava di un film e non di una serie! Il discorso vale lo stesso però: per quale motivo fare un film copiando un telefilm??
E soprattutto perchè partire da una tartinaaa?!!

4 agosto 2009

Out of Order

Ho un nervoso, ma un nervoso che non si riesce a spiegare con le parole!
Un nervoso che si spiegherebbe solo con gesti violentissimi.
Un nervoso, ma un nervoso, che neanche amici come LolloQuel riescono a contenere!

Ed è in giorni come questi che mi piacerebbe non esistere!!




2 agosto 2009

NON SO SE AMARLO OPPURE ODIARLO.....E COMUNQUE SIA NON SI DISTURBA LA GENTE CHE HA LA FEBBRE D'ESTATE!!

Sono stesa sul letto, con un fiacco gesto del braccio tento di scaricare il termometro,la testa mi fa male a chiazze e ho un incendio nella gola dolorante, è il primo di agosto e sono tutta sola in casa senza nessuno che accudisca le mie povere membra malaticce.



Ore 19.50

Brrr...Brrr...  ( 1 nuovo messaggio)


Mr.Pultroppo: Sei moscissima oggi

Io (Infastidita) : Allora non hai capito niente? NON MI SENTO BENE!!!!!





Silenzio




Ore 22.30
                                                                                          
Ormai sono in un realtà  parallela,  sto inseguendo i MyLittlePony che corrono liberi per la casa e cerco di afferrarli per la coda prima che cachino un po ovunque, quando ....

....Brrr Brrrr

Mr.Pultroppo: Beh sei ancora febricitante?
(Ovviamente con una sola b che due sono troppe ed è sempre meglio mantenersi sul sobrio; Lui ha questa mania di far sue parole che sue non sono; tipo una volta mi disse che il mio comportamento era puerile ma alla mia pressante richiesta di una delucidazione sul significato di tale termine sparì per un paio di giorni).

Io: Scusa ma fai pure lo spiritoso? E che caz!

Mr.Pultroppo: Ma non scherzavo  chiedevo  se avevi ancora la febbre





 Silenzio


Ore 22.43

Mr.Pultroppo: Come stai?


Non rispondo perchè secondo me quest'uomo tiene qualche squilibrio psicologico.....









....ed io pure !!!!



1 agosto 2009

Da daaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa




Non mi sento per niente bene;
mi è venuta l'influenza
il primo di agosto, mah?!

Sono un fenomeno

mah...

...........


...mah


E se fosse l'influenza A?








P.S. Se non mi vedete più in giro, sapete il perchè!