28 giugno 2011

La prima volta

Ieri per la prima volta ho guidato da sola



Me vabbè, non ero proprio sola, c'era mia madre con me, ma mia madre non sa guidare quindi in caso di necessità è utile come un petardo nelle mutande, un emorroide a ferragosto e un coltello nella piaga...tutto insieme! Ho rischiato un frontale, ho sbagliato strada, sono passata col rosso..ma e dico MA, siamo tornate a casa sane e salve...per questa volta! -_-
Yuppy !!!

P.S. Mamma ti amo!

22 giugno 2011

Ascoltami

Caro Dio,

tu gia lo sai che sto aspettando i risultati di quelle analisi specifiche che ho fatto perchè pare che ci sia ancora una volta qualcosa fuori posto dentro di me, quindi è inutile che sto qui a spiegarti con quale patema d'animo sto vivendo. E allora niente, volevo solo dirti

ti prego, ti prego, ti prego, ti prego, ti prego, ti prego,

fa che almeno questa volta la si possa risolvere con una pillolina o una curetta così alla buona;
fa che anche questa volta non sia roba brutta;
fa che non debba sottopormi a quella visita così spiacevole e imbarazzante,

ti supplico!!!

Prometto che se la scampo pure questa volta perdo almeno 10 chili, così, per nessun altro motivo se non per la mia salute! Per dire grazie a questo corpo che ancora mi sopporta.

Con estemo amore





9 giugno 2011

Ho sognato che....

Vi ricordate del ceppo di insalata?!
Be' stanotte ho sognato che le davano venti anni di carcere e che trascorreva la sua ultima sera da donna libera, seduta nella cucina di mia nonna, con la faccia triste e la testa un po' penzolante dal lato destro.
Io la guardavo e non riuscivo a provare pietà.
Sto diventando una persona cattiva.
Lo so.

7 giugno 2011

Ho sognato che....



Sono sulla terrazza di casa mia e guardo estasiata la mia nuova amica a quattro zampe (una coniglia color grigio scuro)  zompettare allegramente un po qui e un po là. Ad un tratto però la coniglia si accovaccia e inizia a spremersi. Starà facendo la cacca penso io e la fisso in attesa di vedere rotolare in ogni dove piccole palline nere, da sotto al codino però sta uscendo  una palla enorme (se paragonata alle dimensioni della coniglia), dall'aspetto viscido e dal color rosa/beige. Istintivamente giro la testa dall'altro lato e non posso fare a meno di pensare: "Ma cosa sta cagando? Ma cazzo pure la coniglia malata mi doveva capitare!!"
Quando mi sento pronta ritorno a guardare la coniglia e mi accorgo che adesso le palle viscide sono tre e che la coniglia è ritornata a zompettare felice e spensierata.

Guardo meglio le tre palle e be no non sono palle di cacca malata ma sono cuccioli di cane, sono allibita. Scendo giu in casa a chiamare aiuto e quando torniamo su, i cuccioli sono liberi dalla placenta e ispezionano curiosi la terrazza. Sono tre cuccioli di pastore tedesco.

Non ci posso credere, una coniglia che partorisce cuccioli di cane.
Mio fratello però molto serenamente mi spiega che è possibilissimo, succede tante volte, la coniglia si è accoppiata con un cane!
Mah!

Ritorniamo in casa e faccio la conta, adesso abbiamo: un cane, un coniglio e tre cuccioli. Bene.
La coniglia si accovaccia di nuovo ed espelle altre tre palle.

Adesso lo scenario cambia. E' sera e sono a casa di mia zia, dobbiamo metterci a letto ma siamo pieni di animali, c'è la mia cagnetta, la coniglia, i tre cuccioli di cane, una gatta e sei gattini appena nati e alcuni criceti.
Mi metto a letto ma sono inquieta, ho paura che qualche animaletto si faccia male e allora mi alzo di continuo a controllare. Durante una delle mie ronde mi accorgo di due topi enormi (30 cm circa) che girano per la casa e sembrano parecchio interessati ai micini e ai criceti. Inutile dirlo ma la mia ansia aumenta sempre di piu..ho paura di ritrovarmi un topo sul cuscino e temo per gli animaletti piu piccoli!

Finalmente si fa giorno, sono esausta per non aver quasi chiuso occhio ma sono anche decisa a fare qualcosa per migliorare la situazione. In un attimo mi organizzo e sono pronta a costruire un recinto da qualche parte in casa per mettere al sicuro gli animali.

Lo scenario cambia di nuovo. Sono nuovamente a casa mia ma gli animali non ci sono piu. Cerco ovunque e trovo solo la mia cagnetta e la gatta a cui è stata fasciata tutta la testa con la carta igenica.

<<I cuccioli e i gattini dove sono finiti? >> chiedo ai miei fratelli e alle mie cognate che intanto sono tranquillamente seduti attorno al tavolo in cucina a giocare a carte.
<< Mamma ha fatto venire un tizio che li ha portati via e li ha uccisi>>

Mi viene da piangere.
Vado da mia madre e mi incazzo; chiedo perchè abbia fatto una cosa così brutta...non dovevamo mica tenerceli noi, potevamo portarli al negozio di animali, spargere la voce, mettere dei volantini sulla bacheca del veterinario, chiamare Edoardo Stoppa, il Gabibbo, qualcuno se li sarebbe presi di sicuro!!

Ma mia madre non sente ragione, è stesa sul letto e aspetta il solito uomo che verrà a prendersi anche la gatta per poi ovviamente sopprimerla!


Seguono poi scene sconce di me (ma molto probabilmente un'altra me, perchè io quello stacco di coscia non ce l'ho) con un uomo molto basso nella sacrestia di una chiesa!