24 dicembre 2009

Perchè delle volte i kamikaze sopravvivono

Nell'ultimo post, scrivevo:



Così martedì andando contro tutti i miei cattivi presagi (del tipo: oddio mi sentirò male, cadrò in coma lungo Corso Cavour e nessuno mi soccorrerà, oppure mi scipperanno la borsetta frantumandomi un braccio, o ancora si metteranno in cerchio attorno a me e mi insulteranno punzecchiandomi con un manico di scopa, inciamperò salendo sul treno scatenando l'ilarità di tutti e così via) ho raccolto gli ultimi spiccioli rimasti,e sono andata in città.

Tutto era contro di me: i miei genitori butta sentenze, le nuvole, il freddo e la pioggia, e diciamocelo anche l'aver trovato su internet la tabella orari del 2010 e aver creduto che fosse quella in vigore, facendo così slittare la partenza di un'ora ha contribuito ad incrementare i miei cattivi presagi!

Ma alla fine è andato tutto bene.....

.....a parte il fatto che ora sono ufficialmente povera!

Alla modica cifra di euro quindici mi sono autoregalata questo libro che cercavo da un po....devo dire che la Bertola mi piace e mi convince sempre più...su 4 romanzi, 3 mi sono davvero piaciuti...e quindi vedremo questo nuovo libro che effetto mi fa!

Poi convinta di trovare incredibili offerte visto che ho sentito gente che con dieci euro si è portata a casa il mondo, sono andata da Bottega Verde e......

Ho preso questo per farne un regalo, questa per sgrassarmi la faccia, e poi la commessa mi ha informato che con questi acquisti potevo prendere un'altra cosa che mi sarebbe stata scontata del 40 %...e siccome da come mi guardava pareva che io non potessi assolutamente rifiutare questa incredibile offerta ho afferrato un bagnoschiuma e l'ho messo tra le sue mani (premettendo che io ho sempre odiato il cocco, questo è il bagnoschiuma che ho comprato! Mah!?)
Ponendo poi fine alla sua continua  domanda: "Ti posso aiutare a scegliere altro? Ti posso aiutare a scegliere altro?" mi sono diretta alla cassa!

Tre cose, venticinque euro....e menomale che ci sono andata per risparmiare eh! Io si che li so fare gli affari!

Infine mentre mi dirigevo  alla stazione, in un esatto punto, ho sentito l'irrefrenabile impulso di sollevare lo sguardo e mi sono ritrovata così di fronte a questa insegna :



Ma va, va, ce l'hanno tutti con me!

Nessun commento: