25 maggio 2009

Compiere 26 anni, dimostrarne un paio in meno e sentirsene 120

Ventisei anni fa, più o meno a quest'ora a mia madre le si stava contorcendo tutto l'apparato riproduttivo.
L'evento era previsto per il 28, ma io il 25 stufa della situzione ho avviato le pratiche e via che sia nasce.
Mamma era sola in casa, affannata chiamò mio padre, il quale corse subito dalla sua amata.
Una corsa verso l'ospedale, fu allertato anche il ginecologo di fiducia, un tale col parrucchino,
parruchino vero, non sto scherzando ( esempio ). Il caso richiedeva il ricovero immediato!
I miei non sapevano cosa aspettarsi, se una femmina o un altro maschio..perchè diciamocela tutta
io ho sempre avuto grande pudore delle mie parti intime e appena parrucchino iniziava a smanettare con l'ecografo io mi rigiravo nel mio stupendo liquido amniotico e mostravo spalle e popò! La fragolina mai!
I dolori si fecero insistenti di più, di più, di più, e sempre di più!
Lo squadrone si organizzò, i miei fratelli furono spediti a casa di una zia (poveracci!), mia nonna e altre zie furono mandate a vegliare i dolori atroci di mia madre, mio padre fece quello che un padre fa in queste occasioni : aggirarsi come un'anima in pena per l'ospedale!
Ore undici di sera, l'ora è giunta , i tempi sono maturi e parrucchino impugna il bisturi e incide.


La luce! E' troppo forte! Cosa vuoi da me, oh tu luce meschina?
Freddo, freddo, sento freddo intenso!
E quest'aria mi brucia i polmoni!
E' tutto diverso...mi manca gia l'utero!
Sono spaesata!
Allarme, allarme!
Ora..quasi quasi...piango! Si ora piango! E' l'unica cosa saggia da fare!

Parrucchino : " E' una bella bimba e sta bene, sentite come urla "


Oddio un uomo col parrucchino mi sorride, cosa vuoi da me? Non ci trovo niente da ridere!
Oddio che sensazione di appiccicaticcio, fatemi un bagno presto, sono impresentabile!
E in testa cosa ho? Sangue? Ma noooooo mi incolla tutti i ricci il sangue!
E cosa è questa roba che vien fuori dal mio sederino!? Orrore!

Aaaaaaaaaaaaah gia non mi piace questa vita!


Mi lavarono, mi profumarono, mi vestirono e mi presentarono ai miei genitori, mamma e papà, papà e mamma!  Estasiati dinanzi a cotanta bellezza : il faccino dolce  le guanciotte rosee e la folta chioma riccia e scura!
"E' una femmina!!" , dissero a mia madre..mia madre (che tanto ci sperava) fece segno di si con la testa, sfoderò un sorriso di circostanza ma in cuor suo non ci credette, pensava la stessero prendendo in giro!
Solo quando mi tolse il pannolino, gioia delle gioie, si rese conto che la fragolina era al posto suo: Si ero una femminuccia! Ora la cosa era ufficile!
Al secondo giorno ho gia cominciato a dare sengni di squilibrio: ancora non smettevo di piangere, ed ero parecchio testarda nei miei strilli! Mattino, pomeriggio, sera e notte! Una stacanovista dello strillo!
I giorni passarono e mia madre fu dimessa, il reparto esultò e fummo cacciate al grido di  : " Meno male che te ne vai tu e tua figlia! "
Così,in questo preciso modo iniziò la mia vita....




P.S.
Il pianto non cessò, mai!
Una volta a settimana mia madre mi  infilava la supposta del miracolo ed io dormivo e lei pure...!
Una volta alla settimana!



Happy Birthday to me!

Nessun commento: