18 maggio 2011

Senza Titolo



Oggi, è uno di quei giorni in cui il fatto di non essere amata mi fa impazzire.
Solitamente mi fa dispiacere, o stare un po' male, ma oggi no.
E quando dico amata non intendo solo il modo in cui ogni donna vorrebbe essere amata da un uomo, no, seppur ovviamente mi manca anche quello;
Mi riferisco ad un amore un po piu ampio, ecco.
Quello che proviene dalla famiglia, dagli amici, da chi ti conosce.
Insomma a nessuno viene mai in mente di chiedermi come sto, e anche se è fin troppo facile vedere lo spavento nel mio sguardo, l'ansia nei miei gesti, il baratro sotto di me, nessuno mai prova a prendersi un po cura di me.
E' come se nessuno badasse a me, è come se non mi sentissi amata nel modo che vorrei, amata abbastanza.
Non voglio fare la vittima, per carità, è semplicemente un fatto, una cosa con cui convivo ogni giorno e che ho imparato in qualche modo a sopportare, ignorare, a bloccare in un angolo, è un grido che ogni giorno soffoco, ma oggi non ci riesco.
Mi sento affamata.
Affamata d'affetto; mendico carezze, abbracci, sorrisi, baci.
Bramo attenzioni e calore.
E c'è solo da impazzire.

Nessun commento: