21 luglio 2010

Io sono un crisallo

Ieri sera avevo delle cose urgenti da consegnare alla tizia del negozio, così mi vesto di stracci e pazienza, infilo le mie ciabattine con fibia di strass che si intonano perfettamente agli stracci di cui sopra ed esco di casa.

Da quanto tempo non uscivo a fare due passi?
Mi sa tanto! In questo periodo approfittando del fatto che fa tremendamente caldo mi faccio scarrozzare da mio padre da una parte all'altra, togliendomi così dall'imbarazzo di dover andare in giro a mostrare le mie abbondanti grazie.

Ma ieri sera non mi andava di chiederglielo, di dipendere ancora una volta da altra gente per le mie cose e quindi ho deciso di utilizzare l'unico mezzo di locomozione a mia disposizione: le mie cellulitiche gambe!

Esco e gia mi sento strana, a parte il caldo che ormai non reggo piu, mi sento gonfia, goffa e bruttissima, percepisco tutto del mio corpo, mi pare addirittura di sentire i baffi che crescono sul mio labbro superiore, ogni goccia di sudore che si forma sulla fronte e comunque sia tutto quello che percepisco non sa affatto di buono!

Come sempre noto che la gente mi squadra dalla testa ai piedi, soffermandosi sul mio vistoso centro.

Con gesti fluidi e circospetti cerco di tirarmi la maglia sempre piu giu, giu e ancora giu, nella vana illusione di coprire i danni causati da pizze, focacce e tonnellate di gelato tutti i gusti, quando ad un tratto sento un bambino alle mie spalle urlare : "Che non si vede nienteeee!!!"

Penso subito che ce l'abbia con me, e allora mi volto di scatto e mi rendo conto che in realtà parlava con una sua amichetta dall'altro lato della strada.

Poco dopo mentre cammino, due signore di cui una placidamente seduta se non al centro della strada quasi, mi guardano e si mettono a parlare di culi grossi aiutandosi anche con la mimica.

Ora, lo so perfettamente che non devo dare retta a queste cose soprattutto quando provengono da donne anche loro obese e per di più sedute per strada e abbigliate come di seguito:

- camicione fantasia lungo fino alle ginocchia
- pantalone del pigiama a fiorellini
- scarponi marroni di qualche numero piu grandi

Ma io sono un cristallo e anche un alito di vento mi ferisce!

Questo accumulo di disagio e di sensazioni negative  mi spinge a fare quello che da settimane cerco di fare, ma che non ho ancora fatto per mancanza di coraggio ; Così prendo il cellulare e vado su quel numero che da giorni ormai se ne sta memorizzato e inutilizzato nella mia rubrica.


Schiaccio sulla cornetta verde.

Tuuuuuuu

Tuuuuuuuuuu

Tuuuuuuuuuuu

Tuuuuuuuuuuuuu

Scatto

Silenzio

Segreteria telefonica

Fanculo, mi hanno fregato 16 centesimi!

Riattacco ed entro nel negozio a cui intanto sono arrivata!
Lascio la "mercanzia", prendo i soldi, e vado via.


Mentre percorro la strada del ritorno (ovviamente in salita) mi sento un fenomeno da baraccone... mi sento squallida!!!


Sono arrivata quasi a casa, ci mancano ormai solo due isolati, quando sento il telefono squillare!


<<Pronto?>>

<<Studio della Dottoressa C, abbiamo trovato una sua chiamata!>>

<<Emm...si...no..allora..>>

A questo punto non so perchè, non so come, ma mi fuoriesce un "Nud" dalla bocca!
Nud, da me vuol dire niente !!
Allora penso : "Brava Very, bella figura di merda, ora questa qui pensa di avere a che fare con una grezzona che non sa neanche parlare in italiano, peggio di quella seduta in mezzo alla strada!!!"

Cerco di sorvolare e proseguo

<<Vorrei fissare un appuntamento con la dottoressa>>

<<In cosa? Come lei sa la dottoressa è specializzata in estetica e in dietologia>>

Naaaa ma a la daver?? Nu u sapev stu fat!
(Traduzione: Naaaa davvero? Non lo sapevo!)
Francamente so poco e niente su questa dottoressa e l'unico, fondamentale motivo per cui l'ho scelta è che si trova nel mio paese e neanche molto lontano da casa, ciò vuol dire che ci posso andare da sola senza dover dipendere da nessuno!!

<<Ecco si ..vorrei un suo consulto come dietologa>>

E' inutile spiegare alla ragazza che sull'estetica l'aiuto della dottoressa sarebbe del tutto inutile poichè nel mio caso ci vorrebbe solo un esorcista, piu svariate flebo di acqua santa!

<<Le va bene venerdì alle ore 10,00?>>

<<Si certo, benissimo>>

E si perchè venerdi sono sola a casa (i miei vanno via per la chemio di papà) e cosi non dovrò spiegare niente a nessuno....un fastidio in meno!!


Quindi adesso mettiamoci in religioso silenzio e attendiamo che arrivi Venerdi!

Amen!

Nessun commento: