11 dicembre 2011

Solo due secondi

Ho fatto il presepe. Ho finito di farlo poco fa.
E perchè l'ho fatto, tra l'altro per la prima volta in vita mia?
Come lo scorso anno, viste le condizioni di mio padre, avevamo deciso di non mettere decorazioni. Niente albero, niente presepe, ne lucine varie o altre cianfrusaglie.

Poi però ieri sera mentre mi rigiravo insonne nel letto, ho pensato: questo potrebbe essere l'ultimo Natale che papà passa con noi (e non avete la minima idea di quanto questa volta vorrei tanto essere smentita), ma perchè dobbiamo vivere il lutto ancora prima che questo sopraggiunga realmente.
E' ovvio che non c'è niente da festeggiare, o da stare sereni e felici, la tragedia è dietro l'angolo e di certo un presepe non risolverà la situazione. Niente affatto, purtroppo.
Però fra qualche giorno dovrebbe uscire dall'ospedale e che ne so, magari puo fargli piacere aprire la porta di casa e ritrovarsi davanti questo mini presepe e sapere poi che l'ho realizzato io, per lui.
Boh magari un sorriso glielo strappo, magari  due secondi di calore glieli regalo.

Speriamo.

9 commenti:

Miss Pansy ha detto...

Secondo me hai fatto benissimo Very! C'è da dire che in questi casi la malattia può portare due reazioni contrapposte. Tanto può emozionarsi e ringraziarti apertamente, tanto incavolarsi. Non con te, sia ben chiaro, ma con la malattia stessa che molto probabilmente gli fa pensare la stessa brutta cosa che hai pensato tu.
Ma in questo caso, sono comunque certa, che anche dopo l'iniziale sconvolgimento, ti ringrazierà. Magari non apertamente, ma lo farà in cuor suo. Di questo stanne certa :)

Aggiungo una cosa per farti capire anche come la penso per i lutti. Mio nonno, dopo due mesi di malattia, venne a mancare anni fa il 20 dicembre. Mia nonna due giorni dopo era a fare i dolci di natale. Era un modo per evadere da quel pensiero: un modo per non morire dentro.
Alla stessa maniera, due anni fa, il 5 dicembre se ne andò mia nonna: l'otto dicembre preparammo l'albero, che tra l'altro, avevamo comprato nuovo, proprio per lei, pochi giorni prima morisse improvvisamente. Penso l'avrebbe voluto vedere illuminato.

Perdonami lo sproloquio, ma ci tenevo a scriverti queste cose.
Per adesso ti lascio un abbraccio stretto :*

Airbag ha detto...

sai quando ti dicono "sorridi che la vita ti sorride", e a te sembra una grandissima presa per il culo? Beh, in molti casi è vero, è una stronzata che aleggia sulla bocca di chi non ha argomenti. Però ci sono quelle occasioni in cui trasmettere positività fa sentire meno vittime sia gli altri che te, ci pensi e dici "Il mondo è sempre nero? Fanculo, oggi vado controcorrente!"

W la tua idea e la tua voglia di provare. :)

Cute Girl ha detto...

Hai fatto bene! Anche io sono sicura che lo farà felice :)

Anonimo ha detto...

lo apprezzerà e l'importante è il tuo pensiero positivo. Brava Very
Cinzia

Fede ha detto...

cara very, quante cose buone in quella testa. quante.
per fortuna qualcuna la realizzi! :D


guttarella

coccinellaverde ha detto...

credo che tuo papà apprezzerà il tuo gesto,hai ragione tu,i momenti vanno vissuti ed è inutile stare ad aspettare il peggio....il tuo è il giusto modo di reagire e credo che lui ne sarà felice

Anonimo ha detto...

Ciao Very ti leggo sempre ma non ti scrivo praticamente mai. Hai fatto benissimo a fare il presepe e tutto il resto. Il mio papà l'ho perso ormai quasi 22 anni fa ma al tuo posto avrei fatto la stessa cosa!! un abbraccio forte Silvia

Irene Pazzaglia ha detto...

Cara, non sai quanto mi dispiace.La vita spesso ci mette a dura prova, facendoci affrontare situazioni terribili e tristi, e la prospettiva di perdere un genitore è tra le più dolorose prove che purtroppo, prima o poi, ognuno di noi si vede costretto ad affrontare. Stai vicino a tuo papà più che puoi, cerca di trascorrere con lui momenti sereni, scattagli delle foto per catturare la dolcezza e la serenità di quegli attimi. E ricorda che lui ti lascerà solo fisicamente, perchè spiritualmente vivrà sempre dentro di te e nell'amore che sempre avrai per lui.
Un forte abbraccio per tenere duro in questi momenti difficili!Ti sono vicina!Irene

Cassiera in bilico ha detto...

anche secondo me hai fatto benissimo very!