21 gennaio 2012

Rabbia a palate

Sono piena di rabbia. Rabbia generica, sparsa ed esplosiva. Sono frustrata.
Mio padre peggiora giorno dopo giorno. Ormai non esce piu di casa, anzi passa quasi tutto il tempo a letto e ha bisogno di assistenza quasi per tutto: per alzarsi, cambiarsi, per assumere le medicine, a volte anche per mangiare. E' uno scricciolo pelle e ossa, con gli occhi che vagano nel vuoto e questo mi fa paura e rabbia, perchè avrebbe ancora tante cose da fare e da dire e da vivere e invece si sta spegnendo poco per volta.
Ci sono dei momenti in cui davvero sembra essere arrivata la fine ed è tremendo. E' come stare perennemente in equilibrio sul ciglio di un burrone. I miei fratelli vengono qui ogni tanto, aiutano un po se c'è da aiutare poi però se ne tornano al riparo nelle loro case, dall'affetto delle loro mogli e dei figli o a pensare a chi somiglierà il bimbo che presto arriverà. Io invece sono sempre esposta  alla tempesta, non ho ripari o luoghi sicuri e accoglienti per la mente e non solo in cui tornare.

Sono incazzata perchè lui se ne andrà e se gia prima mi sentivo irrisolta adesso ho la certezza che non mi risolverò mai.
Se ne andrà ed io sarò la sua piu grande delusione: una bambinona di quasi trent'anni, senza un lavoro, obesa, senza una propria famiglia o uno straccio di un probabile futuro vivibile all'orizzonte. E questo fa male.

Sono stanca, arrabbiata e frustrata e l'unica cosa che mi da sollievo è mangiare. Mangio e mi faccio schifo perchè sono mostruosa! Una montagna di lardo mostruosa. Mi guardo e al di là del grasso mi vedo proprio cessa forte e questo mi da noia e pena e strazio.

Adesso poi ho un nuovo chiodo fisso (come se non bastassero quelli che gia colleziono): ho paura di avere qualcosa che non va a livello fisico, ormonale o che ne so io.
Mo vi dico sto fatto così capite meglio : qualche mese fa mia madre ha iniziato una dieta da 1200 calorie, prescritta da un medico perchè le hanno detto che per alleviare il dolore che ha alle ginocchia deve perdere peso. Ho colto la palla al balzo ed ho seguito mia madre in questa dieta. In due mesi circa lei ha perso 10 chili io 4....ma vi pare normale? Cioè 1200 calorie sono davvero poche, uno le dovrebbe consumare anche per il solo fatto di essere vivo. Di qui ne ho allora dedotto che sono morta. Non si spiega altrimenti. Ma che cosa ho? Il grasso piu duro del west? Perchè non dimagrisco?
Questa cosa mi manda in bestia e mi scoraggia e allora indovinate un po cosa faccio?
Mangio, esatto.
Sono stupiada e prevedibile.

A proposito di west, sono anche stanca di avere l'infatuazione più veloce del west...... e che cazzo!!! Sono emotivamente paragonabile ad una quindicenne in picco ormonale. In una settimana mi sono """""innamorata""""" del panettiere, del farmacista, del tizio che vende le sedie a rotelle e i pappagalli, del medico dell' ANT che viene a casa a visitare papà, e insomma adesso resta solo da vedere chi sarà il prossimo! Il callista? L'infermiere? Il tizio che affigge i manifesti dei morti? Tutto è possibile a questo punto!

Sono arrabbiata, ho paura, sono frustrata e stanca, provo noia e pena e poi ansia e panico, sono morta e sono una bestia del west.

Ed inizio a detestare questo stupido template!!!!!!