1 maggio 2012

Discrepanze

Qualche giorno fa la nutrizionista mi ha mandato una mail per darmi delle informazioni che le avevo richiesto.
La mail oltre alle informazioni conteneva anche questo messaggio personale:

"Beh ti auguro che tutto si capovolga in meglio, non mollare mai perchè
devi convincerti che sei una bella ragazza, dolce, simpatica e hai tanto da
dare e soprattutto da prenderti...non sei seconda a nessuno, tantomeno
ultima!!!! Mi raccomando che la vita è bella, non sprecarla stando rintanata,
affronta le tue paure, i tuoi limiti e goditi la vita a 360°.... Buon tutto, un
abbraccio.."


E' una storia che si ripete all'infinito: perchè "gli altri" vedono tante cose buone in me e "chi dovrebbe vederle" invece non le vede, anzi vede solo cose brutte e inaccettabili?

A me questa discrepanza di pensiero sulla mia persona mi manda tanto in confusione, perchè qui non parliamo di semplici sfumature ma di netti contrasti che io proprio non mi spiego!

25 commenti:

Anonimo ha detto...

"chi dovrebbe vederle" sai che sei soprattutto tu, vero?




fede-gutta

Very ha detto...

Touché...

Anonimo ha detto...

:)

un bacio!

fede

Anonimo ha detto...

Il genere di commento che la dietologa ha fatto a te, lo avevo sentito anche io quando ero io a voler cambiare. Dico volere e non dovere perchè se non parte da te, se non c'è quella molla che scatta si parte sempre in quarta e poi si torna indietro a retromarcia sparata. quel tipo di commenti aiutano e molto e sarebbe utile poterli sentire sempre, ma per prima tu devi smettere di dirti che sei un fallimento, perchè prima o poi ci crederanno anche gli altri.. Sei tu per prima che li convinci e li convincerai! Ma non lo sei perchè hai cominciato una strada che sarà terribilmente difficile da seguire, frustrante. ma proprio perchè l'hai cominciata devi essere fiera di te. sono del parere che i risultati non sono la cosa più importante ma è la convinzione di poterli raggiungere che fa la differenza o meglio cominciare a volere qualcosa di diverso. La mia non è una storia a lieto fine, oddio, sono dimagrita si, ma è sempre difficile per me non tornare indietro e non autocommiserarmi perchè lo sto facendo..non sono mai davvero mutata in qualcosa di diverso ma ci provo... E tutte le volte che raschio il fondo penso a me stessa, penso a quanto odio la mia autocommiserazione, quella si mi rende sfigata in primis ai miei occhi e mi porta a rintanarmi e a mangiare e mangiare e sentirmi sola. quando mi arrabbio con me stessa, piano piano, rattoppo gli errori commessi. Un po' alla volta, non sono la paladina della giustizia, ci ricado e poi metto una pezza mille volte. Ma se nemmeno fossi in grado di darmi un calcio in culo ogni morte di papa, dove sarei adesso? ti segui da tanto e spero davvero che tu riesca a proseguire questa strada. Kiki

melafragola ha detto...

Ora ti faccio un esempio forse un po' scemo.
Prendi una diamante. Se chi ce l'ha, per un motivo qualsiasi (ignoranza, cecità, superficialità ecc ecc) non sa che è un diamante, e addirittura è convinto che si tratti di un pezzo di vetro qualunque e come tale lo gestisce, non è che quello diventa un pezzo di vetro davvero. Rimane comunque un diamante.
Tu hai delle doti e delle qualità -che a chi ha la fortuna di conoscerti come ti conosce chi legge i tuoi pensieri su queste pagine come vedi non passano inosservate - che sono oggettive, chi non ha preconcetti o pregiudizi su di te le vede chiaramente e le apprezza. Non è che perché in famiglia tante cose le danno per scontate e tante altre nemmeno le tengono in considerazione, allora queste cose non valgono niente. Un diamante è sempre un diamante e tu sei sempre tu, anche se chi dovrebbe avere occhi per vedere non lo fa.
Un abbraccio.

Cupcakes ha detto...

Non soprattutto ma SOLO tu. Le critiche che gli altri ti fanno, non stanno ad indicare il fatto che tu sia solo una persona da criticare, né che gli altri pensino di te solo cose negative.

Inizia a ripetertelo a mo di bugia che sei bellissima e che vali, e vedrai che dopo due mesi che te lo ripeti di continuo, lo penserai davvero.
E' una cosa idiota ma credo funzioni ed anche bene.

Anonimo ha detto...

secondo me sono i soliti luoghi comuni ke si dicono x stimolare una persona in difficoltà.
Solo tu puoi sapere se hai voglia di cambiare davvero e smettere di "rintanarti". Di sicuro te l'avranno detto in tanti, ma se nn lo vuoi tu, è solo fiato sprecato.

bybl

Airbag ha detto...

io, che non sono la tua nutrizionista, ma la tua migliore amica, lo dico da quando ti conosco. Oh.

RamyRamy ha detto...

perchè noi stesse non riusciamo a capire quello che siamo davvero.. sono gli altri che capiscono e vedono la realtà su di noi. è come quando i presuntuosi si fanno i complimenti da soli e quando alle persone modeste, glieli fanno gli altri...

Anonimo ha detto...

TI HO VISTA SU FB.SEI BELLISSIMA. PIANTALA CON TUTTE LE INUTILI PARANOIE. PROSEGUI IN TUTTA CALMA IL TUO PERCORSO DI DIMAGRIMENTO E COMINCIA AD AMARTI DAVVERO.

Very ha detto...

Ehy ultimo anonimo e tu chi sei? :)

Anonimo ha detto...

Very aggiornaci, facciamo il tifo per te!!!!!! Silvia

Anonimo ha detto...

Vogliamo un nuovo post!

Ecas ha detto...

Ehi giovincella!!!!! quando aggiorni??????

Anonimo ha detto...

ma dove sei finita .-.

Anonimo ha detto...

Ah, è facile. Il primo è buonismo d'accatto - e ipocrita - fatto da gente che ha interessi nei tuoi confronti, ad esempio che tu continui a pagare una parcella.

Il secondo invece è realismo e lo trovi nelle persone che possono permettersi il lusso di dirti la verità perché non hanno bisogno di te.

Tradotto per gli idioti: qualunque dietologa ti dirà "puoi farcela" per farsi pagare, qualunque ragazzo ti dirà "sei un cesso" perché lo sei e il pene non fa elemosina.

Ma consolati: se davvero credi la bellezza sia interiore perché non provi a rimorchiare un obeso di 190 chili? Ti assicuro che anche lui è bellissimo dentro, a suo dire.

Ed è più facile.

Anonimo ha detto...

tu invece non puoi neanche consolarti o avere speranze perchè per il problema peso si può sempre dimagrire ma per il problema cervello non si può "ingassare".
Ylenia

Vanessa ha detto...

Very, ci sei? Come stai stellina?

Anonimo ha detto...

very batti un colpo...manchi da troppo, me lo dici che blog leggo, se non il tuo aggiornato?

baci
bybl

Anonimo ha detto...

ehi anonimo del 13 giugno ore 11.44, elamadò sii noios...

Anonimo ha detto...

@ylenia
Guarda, dire alla gente che è stupida quando dice verità scomode è una delle difese più tristi ed inefficaci della storia.

Pazienza. Il mondo è pieno di persone sane, di persone malate che si curano e di persone malate che, invece, preferiscono ignorare o insultare il termometro.

Tra parentesi solo un imbecille crede il problema del peso e quello mentale siano scollegati... Ma non si può pretendere troppo, da voi.

Anonimo ha detto...

ahhahah chi ha parlato di problema scollegato??
si parlava del tuo serio problema...
del tuo cervello.

ma soprattutto.. perchè vieni qui da "noi"?
non hai altro da fare?
vai vai torna in palestra bello.

Veryyy ti aspettiamo!!!! bacioni

Anonimo ha detto...

Che palestra?
Scusa, ma ti conosco?

Anonimo ha detto...

quello che non capisco, che mi sfugge un poco è il perchè tu altro anonimo, venga qui a dire cose che tutti sanno. l'argomento è trito e ritrito, e trito ancora, non credo che un altro mulinello serva a qualcosa. anche perchè a meno che tu non sia il quarto pastore di fatima sceso dal monte o una persona competente con svariati anni passati a lavorare in questo campo, non è qui che qualcuno ti cacherà. potresti invece scrivere le tue gioie nel forum salute di un qualsiasi sito che parli di salute fisica associata alla cognitività, perchè secondo me il contesto è sbagliato e tu sei piuttosto noioso, come ho già detto. e credo che anche tu abbia dei problemi interiori da risolvere, se vieni qui a rompere i maroni con queste epifanie altrettanto noiose che ti fanno insultare ogni cinque minuti, a meno che tu voglia essere insultato e quindi si ripropone il dubbio
posto sopra. take it easy....

Anonimo ha detto...

Perchè non hai autostima ?
Ciao bella, anche se foto tue non ne ho ancora viste.
Emy