21 febbraio 2013

 


Piove e il cielo è grigio esattamente come un anno fa, mentre ti guardavo per l'ultima volta, mentre ti baciavo per l'ultima volta , mentre per l'ultima volta sfioravo le tue grandi mani che ho amato tanto, perchè da sempre mi sono sembrate il posto più sicuro in cui rifugiarmi quando la paura cresceva. 
E adesso non ho altro che una lapide da baciare e un fiore, il piu bello, da regalarti per farmi perdonare per non averti mai reso felice come avresti voluto!

Mi manchi papà!! 





P.S. Da ieri ho iniziato a prendere il prozac.

9 commenti:

Anonimo ha detto...

un abbraccio di cuore
Sei una persona speciale, METTITELO CHIARO IN TESTA A CARATTERI CUBITALI

bybl

margherita ha detto...

ti abbraccio!

Manu - langolodimanu@yahoo.it ha detto...

Ti abbraccio anche io..

milena michael ha detto...

Ti capisco, tra poco per me saranno 2 anni. è dura ed infinitamente triste.

Alessia ha detto...

=(

coccinellaverde ha detto...

<3

Vanessa ha detto...

Cavoli Very...E' già passato un anno...

Forse non è il momento migliore per dirti certe cose, ma quanto l'hai amato, ascoltato, vegliato e supportato anche durante la malattia lui l'ha sentito e ti ricambiava di affetto e in cuor suo più volte avrà pensato quanto è cara e brava sua figlia, anche se non lo dava a vedere.

Marcella ha detto...

Mi dispiace molto,sono sicura che invece tu l'abbia reso felice tuo padre.

Non si dice piacere - La moda passa, lo stile resta ha detto...

mi sono commossa.
ti abbraccio

http://nonsidicepiacere.blogspot.it/