12 marzo 2013

Ciao mi chiamo Very e....

La signora al mio fianco è in piedi da dieci minuti circa, sta raccontando le ultime cose che le sono successe, vicissitudini varie nonstante le quali però è riuscita a mantenersi pulita, sembra incredibile ma non ha toccato roba. Mi distraggo un attimo e quando torno in me mi rendo conto che ha finito di parlare, gli altri si congratulano con lei e lei soddisfatta si risiede.
Porca vacca è il mio turno. Mi tremano le gambe, ma so che è la cosa giusta da fare, allora prendo quel po di coraggio che mi resta, mi alzo dalla sedia e con voce insicura per la prima volta in vita mia ammetto l'inammettibile:"Ciao mi chiamo Very e sono carboidrato dipendente!" Tutti gli altri annuiscono, come annuiscono quelli che sanno bene di cosa si sta parlando e in coro mi rispondono: "Ciaoo very, benvenuta!"
Continuo : "Sono qui tra di voi perchè sono stanca di sostituire cerniere e di sfregare furiosamente le cosce come se non vi fosse un domani. Vorrei una volta per tutte, insomma, uscire da questo tunnel  lastricato di pasta al forno, riso patate e cozze, e bignè! Voglio disintossicarmi e sapermi finalmente libera da questa subdola dipendenza. So che con il vostro aiuto posso farcela...o almeno spero...insomma mi son detta che tentar non nuoce, alla fine dei conti bisogna provarle tutte e poi è risaputo che si stava meglio quando si stava peggio e che le mezze stagioni sono andate a farsi fottere ormai da un bel pezzo ecc ecc.

Vabbè scherzi a parte (perchè ovviamente di uno scherzo si tratta e che nessuno pensi che quanto appena raccontato abbia mai avuto luogo!!!)...qualche giorno fa sono stata dalla nutrizionista e vi giuro che ci ero andata col chiaro intento di dirle addio. Insomma è da un anno che sono ferma piu o meno allo stesso punto e per l'amor del cielo non è certo colpa sua, anzi!!!! So bene che la colpa è mia e solo mia, che non riesco piu a trovare la giusta motivazione, che non mi so controllare, che mi abbandono placidamente ai piaceri della tavola, ma anche del frigo, della dispensa e di svariati altri cassetti ....e il risultato quale è stato? 116 chili (di solita merda).

Comunque non so come, ma la dottoressa mi ha convinta a non mollare,  ha riacceso un po la fiamma, ha risvegliato la mia voglia di riscatto e quindi rieccomi qui, di nuovo a dieta!
Questa volta stiamo provando con una dieta povera di carboidrati. Praticamente non c'è pane e non c'è pasta! I carboidrati ci sono ma sono pochi e in forma piu grezza tipo riso integrale, legumi e cereali vari.
Oggi è il secondo giorno di dieta e in quarantotto ore mi sono sentita vicina alla morte almeno due o tre volte ed inoltre mi è gia apparso l'Arcangelo Gabriele come a Fantozzi:





E niente vediamo come va, se va e quanto dura questa volta.
Ii prossimo controllo dalla nutrizionista è fra due settimane e farò di tutto per arrivarci viva! Promesso!





P.S. Lasciamo perdere il piccolo particolare che è una vita che provo a dimagrire ed è una vita che non ci riesco e concentriamoci sull'unico aspetto positivo: nonostante tutto continuo a provarci!